• Banca d'Italia
  • G.U. n. 89 del 11/11/2016
  • Concorso 8 Posti Varie Qualifiche

  • -
  • Titolo di studio: Laurea/Diploma
  • Scadenza domanda: 15/12/2016
  • Date e sedi d'esame

    Ai candidati ammessi viene data notizia del calendario e del luogo di effettuazione della prova scritta tramite avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4a Serie speciale (Concorsi ed Esami) di uno dei martedì o venerdì del mese di gennaio 2017.

  • Qualifiche a concorso

    A 2 Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali e/o giuridiche, da destinare alla Filiale di Trento;
    B 2 Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali e/o giuridiche, da destinare alla Filiale di Bolzano;
    C 2 Assistenti da destinare alla Filiale di Trento;
    D 2 Assistenti da destinare alla Filiale di Bolzano.

    È consentita la partecipazione ad uno solo dei concorsi. Se un candidato avanza domanda di partecipazione per più di un concorso, la Banca d’Italia prende in considerazione l’ultima candidatura presentata in ordine di tempo. A tal fine, fa fede la data di presentazione della domanda registrata dal sistema informatico.

    Requisiti per i concorsi di cui alle lettere A e B:
    Laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi: scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S); scienze dell’economia (LM-56 o 64/S); finanza (LM-16 o 19/S); ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S); giurisprudenza (LMG-01 o 22/S); relazioni internazionali (LM-52 o 60/S); scienze della politica (LM-62 o 70/S); altra laurea equiparata ad uno dei suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009 ovvero diploma di laurea di “vecchio ordinamento”, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline: economia e commercio; economia politica; giurisprudenza; scienze politiche; scienze dell’amministrazione; scienze internazionali e diplomatiche; scienze strategiche; altra laurea a esso equiparata o equipollente per legge.
    E’ altresì consentita la partecipazione ai possessori di titoli di studio conseguiti all’estero o di titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente ad almeno 105/110, riconosciuti equivalenti, secondo la vigente normativa, a uno dei titoli sopraindicati ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi.

    Requisiti per i concorsi di cui alle lettere C e D:
    Diploma di istruzione secondaria di secondo grado, di durata quinquennale, conseguito con un punteggio di almeno 80/100 o 48/60.
    E’ altresì consentita la partecipazione ai possessori di titoli di studio conseguiti all’estero o di titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente ad almeno 80/100, riconosciuti equivalenti, secondo la vigente normativa, al titolo sopraindicato ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi.

  • Preselezione (lett. C e D)

    Nell’eventualità in cui pervenga un numero di domande di partecipazione superiore alle 400 unità per ciascuno dei concorsi di cui alle lett. C e D, la Banca d’Italia - al fine di assicurare l’efficacia e la celerità della procedura selettiva - procederà ad una preselezione per titoli delle candidature per individuare 400 candidati da ammettere alla prova.
    A tal fine l’Amministrazione della Banca d’Italia provvederà alla formazione di una graduatoria preliminare redatta sommando i punteggi attribuiti ai titoli, come indicato nel bando di concorso, che devono essere posseduti alla data di scadenza stabilita per la presentazione delle domande (15 dicembre 2016).

    • Concorsi per Esperti (A e B) Prove d’esame
    • Le prove d’esame consistono in una prova scritta e in una prova orale sulle materie indicate nei programmi allegati al bando di concorso (lett. A e B) e si svolgono a Trento (lett. A) e a Bolzano (lett. B).
      Per il concorso di cui alla lett. A la prova scritta prevede lo svolgimento di quattro quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel programma d’esame allegato al bando di concorso e di una prova in lingua inglese.
      Per il concorso di cui alla lett. B la prova scritta prevede lo svolgimento di quattro quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel programma d’esame allegato al bando di concorso, di una prova in lingua tedesca (ovvero in lingua italiana per quei candidati che si siano avvalsi della facoltà di sostenere le prove in lingua tedesca) e di una prova in lingua inglese.

    • Concorsi per Assistenti (C e D) Prove d’esame
    • Le prove d’esame consistono in una prova scritta e in una prova orale sulle materie indicate nei programmi allegati al bando di concorso (lett. C e D) e si svolgono a Trento (lett. C) e a Bolzano (lett. D).
      Per il concorso di cui alla lett. C la prova scritta prevede lo svolgimento di tre quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel programma d’esame allegato al bando di concorso e di una prova in lingua inglese.
      Per il concorso di cui alla lett. D la prova scritta prevede lo svolgimento di tre quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel programma d’esame allegato al bando di concorso, di una prova in lingua tedesca (ovvero in lingua italiana per quei candidati che si siano avvalsi della facoltà di sostenere le prove in lingua tedesca) e di una prova in lingua inglese.

  •  
     
  • Condividi sul tuo social

Volumi per il Concorso

articoli correlati

17/01/2017

800 assunzioni per la PA: ben 740 nell’Agenzia delle Entrate

Firmato il decreto per lo sblocco delle assunzioni nella PA: spazio ai controllori delle Entrate, tutte le assunzioni nella PA centrale. Ecco i dettagli.

12/01/2017

Concorso Assistenti Giudiziari - Prontuario Alfabetico per la Prova Preselettiva

Una presentazione del nostro Prontuario Alfabetico per la prova preselettiva

20/12/2016

CONSULENTI FINANZIARI

Indette le 5 sessioni della prova valutativa per l’iscrizione all’albo unico dei consulenti finanziari per l’anno 2017