• Ministero degli Affari Esteri
  • G.U. n. 29 del 11/04/2014
  • 35 posti di Segretario di Legazione in prova
  • -
  • Titolo di studio: Laurea
  • Scadenza domanda: 26/05/2014
  • Date e sedi di esame

    Le prove scritte si svolgeranno a Roma presso il Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri nei giorni 30 giugno, 1, 2, 3 e 4 luglio 2014 alle ore 9,00, secondo il seguente calendario:
    30 giugno 2014: prova di storia delle relazioni internazionali a partire dal congresso di Vienna;
    1° luglio 2014: prova di diritto internazionale pubblico e dell'Unione Europea;
    2 luglio 2014: prova di lingua inglese;
    3 luglio 2014: prova di politica economica e cooperazione economica, commerciale e finanziaria multilaterale;
    4 luglio 2014: seconda prova di lingua straniera scelta dal candidato tra francese, spagnolo e tedesco.

     

  • Numero posti messi a concorso: 35
  • Consulta il bando completo
    • Prova attitudinale
    • La prova attitudinale è volta ad accertare la capacità del candidato di svolgere l'attività diplomatica, con particolare riferimento alla conoscenza delle materie oggetto di concorso inclusa la lingua inglese e alla capacità di logicità del ragionamento. La prova attitudinale non concorre alla formazione del voto finale di merito.
      La prova attitudinale consiste in un questionario composto da 60 quesiti a risposta multipla, della durata di 60 minuti, riguardanti:
      a) storia delle relazioni internazionali a partire dal congresso di Vienna;
      b) diritto internazionale pubblico e dell'Unione Europea;
      c) politica economica e cooperazione economica, commerciale e finanziaria multilaterale;
      d) lingua inglese, senza l'uso di alcun dizionario, su tematiche di attualità internazionale;
      e) test psico-attitudinali.

    • Prove scritte
    • Le prove d'esame scritte vertono sulle seguenti materie:
      a) storia delle relazioni internazionali a partire dal congresso di Vienna;
      b) diritto internazionale pubblico e dell'Unione Europea;
      c) politica economica e cooperazione economica, commerciale e finanziaria multilaterale;
      d) lingua inglese (composizione, senza l'uso di alcun dizionario, su tematiche di attualità internazionale);
      e) altra lingua straniera scelta dal candidato tra le seguenti: francese, spagnolo e tedesco (composizione, senza l'uso di alcun dizionario, su tematiche di attualità internazionale).
      I candidati dispongono di cinque ore per le prove d'esame scritte di storia, diritto e politica economica e di tre ore per le prove d'esame scritte di lingua.

       

    • Prova orale
    • La prova d'esame orale verte sulle materie che hanno formato oggetto delle prove scritte, nonché sulle seguenti materie:
      a) diritto pubblico italiano (costituzionale e amministrativo);
      b) contabilità di Stato;
      c) nozioni istituzionali di diritto civile e diritto internazionale privato;
      d) geografia politica ed economica.
      Per la lingua inglese e l'altra lingua straniera scelta, il candidato sostiene una conversazione su tematiche di attualità internazionale.
      Nel quadro della prova d'esame orale, il candidato è chiamato ad esprimere le proprie valutazioni su un tema dell'attualità internazionale, indicato dal Presidente della Commissione, al fine di accertare le sue attitudini ad esprimersi in maniera chiara e sintetica, ad argomentare in modo persuasivo il proprio punto di vista e a parlare in pubblico. La prova orale, comprensiva altresì di una prova pratica di informatica, è oggetto di una valutazione unica.

       

  •  
     
  • Condividi sul tuo social

articoli correlati

03/09/2015

Regione Umbria – Concorso per 94 diplomati e laureati

C’è tempo fino ad ottobre per presentare la domanda

01/09/2015

Al via la Fase B de "La Buona scuola"

Migliaia con il fiato sospeso!

29/07/2015

Riforma PA. E' al capolinea il riordino della disciplina dei concorsi pubblici

Il voto minimo di laurea non sarà più requisito di ammissione al concorso

24/07/2015

Lavorare nell’Unione Europea - Prima puntata: i concorsi nell’UE

Essere assunti nelle varie istituzioni dell’Unione europea, che accolgono in media più di 40.000 dipendenti, resta un miraggio per molti ma in realtà non è così difficile come potrebbe sembrare.

23/07/2015

Borse di studio per tirocini formativi presso Uffici Giudiziari

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero della Giustizia che determina le risorse destinate alle borse di studio