• 26/05/2017
  • Concorso per 466 Infermieri in Friuli-Venezia Giulia

  • Si attende la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale
  •  
    In attuazione del decreto dirigenziale 24 maggio 2017, n. 47, della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, è stato indetto dall’EGAS (Ente per la Gestione Accentrata dei Servizi condivisi) il concorso pubblico, per titoli ed esami, finalizzato alla copertura, a tempo indeterminato, di 466 posti di collaboratore professionale sanitario - infermiere, cat. D, da assegnare ad Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale.
     
     
    La domanda di partecipazione al concorso, per il quale si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, potrà essere compilata esclusivamente online sull’apposito modulo reperibile sul sito ufficiale dell’EGAS nella pagina dedicata e inserita nella sezione “Concorsi”, e dovrà essere inviata entro il termine massimo delle ore 24.00 del trentesimo giorno, compresi i festivi, a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione del bando nella G.U. della Repubblica Italiana, IV Serie Speciale - “Concorsi ed Esami”.
    Nella sezione “Allegati”, situata in fondo al modulo online, prima di terminare la compilazione della domanda, il concorrente ha la possibilità di inserire copia della quietanza o ricevuta di versamento di euro 10,33 da pagare quale tassa concorsuale a titolo di contributo per diritti di segreteria (in nessun caso rimborsabile), che comunque dovrà poi essere esibita materialmente, in originale, al momento della partecipazione alla prima prova concorsuale (preselezione o prova scritta).
     
    Questi i requisiti di ammissione al concorso:
     
    • cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti (italiani non appartenenti alla Repubblica), o cittadinanza di uno dei Paesi membri dell’UE, o cittadinanza di Paesi terzi ai sensi della normativa in vigore:
    • età non inferiore ai 18 anni;
    • laurea in “Infermieristica”, classe L/SNT1; oppure diploma universitario di infermiere conseguito ai sensi dell’art. 6, c. 3, del D.Lgs. 502/1992 e successive modificazioni; oppure diploma o attestato conseguito in base al precedente ordinamento, riconosciuto equipollente, ai sensi della L. 42/1999, al diploma universitario; oppure titolo di studio conseguito all’estero che abbia ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle istanze di partecipazione al concorso, il riconoscimento di equipollenza/equivalenza al titolo italiano rilasciato dalle autorità competenti;
    • iscrizione all’albo professionale degli infermieri (anche l’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’UE o di Paesi terzi consentirà di partecipare al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio).
     
    Ulteriori requisiti per i cittadini italiani sono l’iscrizione nelle liste elettorali e il non essere stati dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.
    Ulteriori requisiti per i cittadini di uno dei Paesi dell’UE o di Paesi terzi e per gli italiani non appartenenti alla Repubblica sono invece i seguenti: godimento dei diritti civili e politici in Italia o nello Stato di appartenenza o di provenienza; possesso del “permesso di soggiorno per l’esercizio dell’attività lavorativa”; conoscenza della lingua italiana adeguata alla posizione funzionale da ricoprire (con apposito accertamento da parte della commissione esaminatrice contestualmente alla valutazione delle prove d’esame).
    Per tutti i candidati, l’idoneità fisica alla mansione specifica sarà poi accertata con la relativa visita in fase di preassunzione.
     
    Ai fini della valutazione dei candidati, la commissione esaminatrice avrà a disposizione complessivamente 100 punti, dei quali 30 per i titoli e 70 per le prove d’esame (30 per la prova scritta, 20 per la prova pratica, 20 per la prova orale).
    Nel caso in cui il numero delle istanze di partecipazione dovesse essere particolarmente elevato, l’EGAS si riserva la possibilità di effettuare un’eventuale prova preselettiva, che consisterà nella risoluzione di un test composto da quesiti a risposta multipla su elementi di cultura generale e/o materie delle prove concorsuali.
     
    Le prove d’esame vere e proprie saranno, invece, le seguenti:
     
    • prova scritta, consistente nello svolgimento di un tema o nella risoluzione di quesiti a risposta sintetica riguardanti le seguenti aree disciplinari: a) area delle discipline fondamentali relative all’ambito professionale degli infermieri: infermieristica generale e clinica; b) area etico-deontologica: la responsabilità deontologica e il codice deontologico degli infermieri; c) area della legislazione sanitaria e dell’ordinamento professionale: legislazione sanitaria; norme e decreti sul profilo professionale; d) area del diritto amministrativo e del lavoro: il lavoro alle dipendenze delle Pubbliche Amministrazioni e in particolare nel Servizio sanitario nazionale; codice di comportamento e profili di responsabilità del dipendente pubblico; T.U. 81/2008;
    • prova pratica, consistente nell’esecuzione di tecniche specifiche e/o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale nel seguente ambito: predisposizione di piani assistenziali/procedure; esempi di utilizzo di protocolli assistenziali e descrizione e/o simulazioni di interventi clinici infermieristici;
    • prova orale, a sua volta consistente in un colloquio riguardante le discipline proposte per la prova scritta e in un secondo colloquio teso a verificare la conoscenza, almeno a livello iniziale, di una lingua straniera a scelta tra inglese, tedesco, francese, sloveno, nonché alla verifica della conoscenza di elementi di informatica.
     
    In sede di prova orale, ciascun candidato avrà la possibilità di esprimere l’ordine di preferenza rispetto agli Enti del Servizio sanitario regionale presso cui gradirebbe lavorare in caso di assunzione (sarà consentito esprimere fino a un massimo di tre preferenze).
    Occorre inoltre ricordare che, una volta stilata la graduatoria di merito, gli Enti che la utilizzeranno si riservano la facoltà di inserire, nel contratto individuale di lavoro del personale assunto con il presente concorso, una clausola che preveda un vincolo di almeno tre anni di permanenza in servizio effettivo dalla data di assunzione presso le Aziende del S.S.R., prima di concedere eventuali nulla osta alla mobilità extraregionale.
    Prima dell’assunzione vera e propria, i vincitori saranno assunti in prova per un periodo di 6 mesi, ai sensi e con le modalità di cui all’art. 15 del CCNL per il comparto sanità 1° settembre 1995.
     
     
    Per eventuali dubbi o difficoltà nella compilazione della domanda, gli interessati potranno rivolgersi, dalle ore 9.00 alle ore 11.00 di tutti i giorni feriali (sabato escluso), alla Gestione risorse umane, Ufficio Reclutamento del Personale - Padiglione n. 10 “Lodovico Leonardo Manin”, 1° piano, Piazzale S. Maria della Misericordia, n. 15 - Udine (tel. 0432/554708 e 0432/806065) - indirizzo e-mail: concorso.infermieri2017@egas.sanita.fvg.it, oppure consultare i siti Internet aziendali:
     
     
     
     
    Per ottimizzare la preparazione alle prove concorsuali si consigliano i seguenti volumi:
     
     
     
     
    Per l’eventuale prova preselettiva si consiglia, inoltre, il seguente volume:
     
     
  •  
  • Nunzio Silvestro
     
  • Condividi sul tuo social