• 15/05/2017
  • 800 assistenti giudiziari – Come si calcola il punteggio

  • Guida semplice per calcolare, da soli, il proprio punteggio


  • Sui social iniziano a circolare i punteggi di chi già ha svolto la prova preselettiva e se, per chi ha fatto 50 il calcolo è semplice, molti non si ritrovano con il risultato che presumevano di aver ottenuto. E così già circolano i primi malumori. Prima di gridare all’errore del sistema, o peggio, all’imbroglio, assicuriamoci di aver correttamente calcolato il punteggio.
    Vediamo in primo luogo che cosa riporta il bando, o meglio il decreto del 3 aprile 2017 che disciplina la prova preselettiva.
    Il decreto, all’art. 3, stabilisce che:

    Per ogni risposta esatta sarà assegnato 1 punto; per ogni risposta errata saranno sottratti 0,35 punti; per ogni risposta non data saranno sottratti 0,15 punti.

    Dunque, è errato partire da 50 e sottrarre a questo numero i punteggi per le risposte omesse o errate.
    Il calcolo corretto si fa, invece, sommando algebricamente i punteggi assegnati alle varie risposte.

    Facciamo un esempio.

    Domanda 1 Risposta esatta = 1 Punteggio = 1

    Domanda 2 Risposta esatta = 1 Punteggio = 1+ 1 = 2

    Domanda 3 Risposta omessa = - 0,15 Punteggio = 2 – 0,15 = 1,85

    Domanda 4 Risposta errata = - 0,35 Punteggio = 1,85 – 0,35 = 1,5

    Domanda 5 Risposta esatta = 1 Punteggio = 1,5 + 1 = 2,5

    E così via…

    Quindi se, per ipotesi, abbiamo risposto esattamente a tutte le domande tranne ad una in maniera sbagliata, il risultato sarà:

    49 risposte esatte – 0,35 per la risposta sbagliata = 48,65

    E non 50 – 0,35 = 49,65 come alcuni hanno erroneamente calcolato.
    Ancora… se ho risposto in maniera errata a tutte le domande il punteggio non sarà:

    50 – (0,35 * 50) = 50 – 17,50 = 32,5

                           bensì

    - 0,35 * 50 = - 17,5

    I risultati quindi come si può vedere possono essere molto diversi.

     
  •  
  •  
  • Condividi sul tuo social