• Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
  • G.U. n. 15 del 22/02/2019
  • Concorso 35 posti Segretario di Legazione

  • -
  • Titolo di studio: Laurea
  • Scadenza domanda: 08/04/2019
  • Data e sede d'esame

    La prova attitudinale si svolgerà a Roma presso l'Ergife Palace Hotel, via Aurelia n. 619, il giorno 8 maggio 2019. 

    I candidati sono tenuti a presentarsi all'Ergife Palace Hotel alle ore 9,30 dell'8 maggio 2019, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e di una fotocopia dello stesso. 

    Con avviso pubblicato sul sito internet (www.esteri.it – sezione «Servizi e Opportunità») e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - del 7 maggio 2019 sarà reso noto il diario di svolgimento delle prove scritte del concorso. 

  • Procedura di concorso

    Il concorso si articola in:
    a) prova attitudinale;
    b) valutazione dei titoli;
    c) prove d’esame scritte e orali, ed eventuali prove facoltative di lingua. 

    • Prova attitudinale
    • La prova attitudinale è volta ad accertare la capacità del candidato di svolgere l’attività diplomatica, con particolare riferimento alla conoscenza delle materie oggetto di concorso inclusa la lingua inglese e alla capacità di ragionamento logico. La prova attitudinale non concorre alla formazione del voto finale di merito.
      La prova attitudinale consiste in un questionario composto da 60 quesiti a risposta multipla, della durata di 60 minuti, riguardanti:
      a) storia delle relazioni internazionali a partire dal congresso di Vienna;
      b) diritto internazionale pubblico e dell’Unione Europea;
      c) politica economica e cooperazione economica, commerciale e finanziaria multilaterale;
      d) lingua inglese, senza l’uso di alcun dizionario, su tematiche di attualità internazionale;
      e) test per l’accertamento della capacità di ragionamento logico. 

      Sono ammessi alle successive prove scritte d’esame i candidati che abbiano risposto correttamente ad almeno due terzi delle domande incluse nel questionario a risposta multipla della prova attitudinale. 

      Per l’espletamento della prova attitudinale l’Amministrazione può avvalersi anche di procedure automatizzate gestite da enti o società specializzate in selezione del personale. 

    • Prove d’esame
    • Le prove d’esame, scritte e orali, sono dirette ad accertare la cultura, le conoscenze accademiche e la preparazione linguistica dei candidati. La prova d’esame orale è seguita da eventuali prove facoltative orali di lingua.
      I candidati che hanno superato la prova attitudinale sono ammessi a sostenere le prove d’esame scritte che vertono sulle seguenti materie:
      a) storia delle relazioni internazionali a partire dal congresso di Vienna;
      b) diritto internazionale pubblico e dell’Unione Europea;
      c) politica economica e cooperazione economica, commerciale e finanziaria multilaterale;
      d) lingua inglese (composizione, senza l’uso di alcun dizionario, su tematiche di attualità internazionale);
      e) altra lingua straniera scelta dal candidato tra le seguenti: francese, spagnolo e tedesco (composizione, senza l’uso di alcun dizionario, su tematiche di attualità internazionale). 

      I candidati dispongono di cinque ore per le prove d’esame scritte nelle materie di cui alle lettere a), b) e c)  e di tre ore per le prove d’esame scritte di cui alle lettere d) ed e). 

      La prova d’esame orale verte sulle materie che hanno formato oggetto delle prove d’esame scritte, nonché sulle seguenti materie:
      a) diritto pubblico italiano (costituzionale e amministrativo);
      b) contabilità di Stato;
      c) nozioni istituzionali di diritto civile e diritto internazionale privato;
      d) geografia politica ed economica. 

      Per la lingua inglese e l’altra lingua straniera scelta, il candidato sostiene una conversazione su tematiche di attualità internazionale. 

      Nel quadro della prova d’esame orale, il candidato è chiamato ad esprimere le proprie valutazioni su un tema dell’attualità internazionale, indicato dal Presidente della Commissione, al fine di accertare le sue attitudini ad esprimersi in maniera chiara e sintetica, ad argomentare in modo persuasivo il proprio punto di vista e a parlare in pubblico. La suddetta prova è valutata insieme con le altre materie su cui verte la prova orale. La prova orale, comprensiva altresì di una prova pratica di informatica, è oggetto di una valutazione unica.

  •  
     
  • Condividi sul tuo social

Volumi per il Concorso

Il Concorso per Segretario di Legazione
Il Concorso per Segretario di Legazione

Cod. 333/1 Pag. 576

Prezzo €32,00

Acquista

Info

articoli correlati

16/05/2019

Nuovi Concorsi in arrivo per 4.900 assunzioni nella pubblica amministrazione

Firmato il decreto del Ministero della Funzione Pubblica

10/05/2019

Diventare consigliere parlamentare: in arrivo maxiconcorso alla Camera

Nuovi dettagli sul concorso da consigliere parlamentare

11/04/2019

Concorso Navigator 2019: in arrivo il bando per 3mila posti

Prove entro luglio, attesi 100 mila candidati alla preselezione

10/04/2019

Concorso MAECI Segretario di Legazione: diario delle prove

Le prove si svolgeranno l’8 maggio a Roma

27/03/2019

Conoscere le norme anticorruzione e trasparenza è indispensabile per i concorsi pubblici

Due profili da non sottovalutare quando ci si prepara per un concorso pubblico