• Commissione RIPAM - Regione Campania
  • G.U. n. 54 del 09/07/2019
  • Concorso 950 Posti varie qualifiche – CAT. D

  • -
  • Titolo di studio: Laurea
  • Scadenza domanda: 08/08/2019
  • Date e sede d'esame

    Le prove preselettive si svolgeranno a Napoli presso la Mostra d’Oltremare, ingresso di Piazzale Tecchio dal 18 al 24 settembre 2019, secondo le iniziali dei cognomi, come da avviso pubblicato sul sito internet RIPAM.
    Le prove inizieranno alle ore 15,00. 

  • Posti a concorso
    • 125 posti di funzionario risorse finanziarie /funzionario pianificazione e controllo di gestione/funzionario specialista contabile – Codice CFD/CAM
    • 380 posti di funzionario amministrativo/funzionario amministrativo e legislativo /funzionario specialista amministrativo – Codice AMD/CAM
    • 143 posti di funzionario tecnico /funzionario specialista tecnico – Codice TCD/CAM
    • 162 posti di funzionario di sistemi informativi e tecnologici /funzionario informatico – Codice ITD/CAM
    • 19 posti di Profilo funzionario comunicazione e informazione – Codice CID/CAM
    • 108 posti di funzionario di policy regionali e funzionario specialista in attività culturali – Codice CUD/CAM
    • 66 posti di funzionario-specialista socio-assistenziale – Codice SAD/CAM
    • 47 posti di funzionario di vigilanza – Codice VGD/CAM
  • Procedura corso-concorsuale

    Il corso-concorso sarà espletato in base alle procedure indicate nel bando.
    Per l’espletamento della fase preselettiva, selettiva scritta, formativa e della prova orale finale, la Commissione RIPAM, ferme restando le competenze delle commissioni esaminatrici, si avvarrà di Formez PA.
    Il corso-concorso sarà espletato in base alle procedure di seguito indicate che si articolano attraverso le seguenti fasi:
    1) una prova preselettiva, comune ai profili professionali, ai fini dell’ammissione alla prova scritta;
    2) una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, riservata ai candidati che avranno superato la prova preselettiva;
    3) una fase di formazione e rafforzamento, della durata complessiva di 10 mesi, distinta per i profili professionali, con valutazione finale, alla quale saranno ammessi i candidati secondo l’ordine della graduatoria provvisoria di merito. Alla fase di formazione obbligatoria sarà ammesso un numero di candidati pari al numero dei posti da ricoprire per ciascun profilo maggiorato del venti per cento e comunque nei limiti delle risorse finanziarie disponibili;
    4) una prova orale, per ciascuno dei profili messi a concorso, che dovrà essere sostenuta da coloro che avranno superato la verifica finale della fase di formazione e rafforzamento;
    5) la valutazione dei titoli sarà effettuata dopo lo svolgimento delle prove orali.

    • Prova preselettiva
    • La prova preselettiva, comune ai profili professionali, consiste in un test, da risolvere in 80 (ottanta) minuti, composto da n. 80 (ottanta) quesiti a risposta multipla, di cui n. 50 (cinquanta) attitudinali consistenti in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, e n. 30 (trenta) diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale con particolare riferimento al Titolo V della Costituzione; diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del lavoro pubblico; diritto regionale e degli enti locali e con particolare riferimento a statuto e ordinamento della Regione Campania; geografia politica ed economica della Regione Campania.

      Sono esentati dalla prova preselettiva i candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%, in base all’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

      Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

      A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:
      - Risposta esatta: +1 punto;
      - Mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;
      - Risposta errata: -0,33 punti.

      La prova preselettiva sarà superata, per ciascuno dei profili, da un numero di candidati pari a quattro volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuno dei predetti profili. Tale numero potrà essere superiore in caso di candidati collocatisi ex-aequo all’ultimo posto utile in ordine di graduatoria.

      La prova preselettiva si svolgerà a Napoli.

    • Codice CFD/CAM
    • Funzionario risorse finanziarie e funzionario pianificazione e controllo di gestione/funzionario contabile

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Titolo V della Costituzione;
      - Diritto regionale e degli enti locali;
      - Contabilità pubblica, con particolare riferimento all’ordinamento finanziario e contabile della Regione e degli enti locali;
      - Sistema tributario degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
      - Programmazione comunitaria;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione. 

    • Codice AMD/CAM
    • Funzionario amministrativo e legislativo/funzionario amministrativo

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Titolo V della Costituzione;
      - Diritto regionale e degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
      - Programmazione comunitaria;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
      - Elementi di organizzazione del lavoro.

    • Codice TCD/CAM
    • Funzionario tecnico/funzionario specialista tecnico

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Normativa in materia di lavori pubblici e gestione del territorio;
      - Normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro;
      - Progettazione e manutenzione delle infrastrutture viarie e relative norme tecniche;
      - Tecnica delle costruzioni;
      - Legislazione nazionale e regionale in materia di edilizia e urbanistica;
      - Nozioni di estimo, catasto e topografia;
      - Occupazione ed espropriazione per pubblica utilità;
      - Elementi di diritto costituzionale;
      - Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
      - Programmazione comunitaria;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.

    • Codice ITD/CAM
    • Funzionario di sistemi informativi e tecnologici/funzionario informatico

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Reti locali e geografiche e loro gestione, con particolare riferimento alle reti TCP/IP, ai servizi Internet e Intranet;
      - Gestione hardware e software di sistemi di elaborazione e gestione della comunicazione dati;
      - Conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse;
      - Sistemi operativi Windows e Linux locali e in rete;
      - Creazione e gestione Database relazionali;
      - Sistemi di backup e storage;
      - Sicurezza dei sistemi informatici e delle reti;
      - Virus informatici e programmi antivirus;
      - Progettazione e gestione dei sistemi informativi automatizzati della Pubblica Amministrazione;
      - Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
      - Programmazione comunitaria;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati informatici e reati contro la Pubblica Amministrazione.

    • Codice CID/CAM
    • Funzionario comunicazione e informazione

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Teorie, tecniche e strumenti dell’ufficio stampa e del linguaggio giornalistico;
      - Comunicazione pubblica;
      - Social media;
      - Gestione mediatica di eventi di rilevanza locale e nazionale;
      - Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni;
      - Organizzazione e gestione di eventi stampa;
      - Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
      - Programmazione comunitaria;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati a mezzo stampa e ai reati contro la Pubblica Amministrazione.

    • Codice CUD/CAM
    • Funzionario di policy regionali/funzionario specialista in attività culturali

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Normativa in materia di funzioni, organizzazione e competenze degli enti locali nell’ambito della cultura e della promozione turistica;
      - Normativa in materia di beni culturali;
      - Legislazione nazionale e regionale in materia di promozione e organizzazione di attività culturali, biblioteche musei e sistemi bibliotecari/museali, associazionismo e sport;
      - Normativa in materia di organizzazione di attività culturali e manifestazioni ricreative sul territorio;
      - Disposizioni relative alla safety e security;
      - Titolo V della Costituzione;
      - Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
      - Programmazione comunitaria;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.

    • Codice SAD/CAM
    • Funzionario specialista socio-assistenziale

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Legislazione nazionale e regionale sui servizi sociali, socio-assistenziali e socio-sanitari;
      - Competenze dell’ente locale in materia sociale, socio-assistenziale e socio-sanitaria;
      - Programmazione, organizzazione e gestione degli interventi e dei servizi sociali, socioassistenziali;
      - Principi, finalità, modelli, metodologie e tecniche del servizio sociale;
      - Territorio e sviluppo di comunità nel lavoro sociale;
      - Rapporto con gli Organi giudiziari in materia di tutela di anziani, adulti, minori, anche in condizione di disabilità;
      - Metodologia del servizio sociale con particolare riferimento alle problematiche relative al lavoro di rete, alle situazioni complesse e al lavoro di comunità;
      - Cambiamenti sociali e ruolo dei servizi alla luce delle nuove misure di contrasto alla povertà (decreto legislativo 142/2017);
      - Elementi di diritto civile e di diritto di famiglia;
      - Elementi di diritto costituzionale;
      - Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
      - Programmazione comunitaria;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione e al diritto penale minorile.

    • Codice VGD/CAM
    • Funzionario di vigilanza

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - Diritto costituzionale;
      - Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
      - Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
      - Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - Diritto penale;
      - Compiti di Polizia giudiziaria e in materia di indagini preliminari;
      - Ordinamento e funzioni della polizia locale;
      - Legislazione in materia di circolazione stradale.

  • AVVISAMI sulle pubblicazioni d'interesse
     
     
  • Condividi sul tuo social
Concorso Regione Campania - Nuovi quiz di logica RIPAM per la prova preselettiva

Concorso Regione Campania - Nuovi quiz di logica RIPAM per la prova preselettiva

Cod. 350 Pag. 800

Prezzo €34,00

Prezzo Scontato €28,90

Acquista

Info

Concorso Regione Campania - Quiz disciplinari RIPAM per la prova preselettiva

Concorso Regione Campania - Quiz disciplinari RIPAM per la prova preselettiva

Cod. 350/A Pag. 304

Prezzo €22,00

Prezzo Scontato €18,70

Acquista

Info

Volumi per il Concorso

Concorso Regione Campania - Nuovi quiz di logica RIPAM per la prova preselettiva
Concorso Regione Campania - Nuovi quiz di logica RIPAM per la prova preselettiva

Cod. 350 Pag. 800

Prezzo €34,00

Prezzo Scontato €28,90

Acquista

Info

Concorso Regione Campania - Quiz disciplinari RIPAM per la prova preselettiva
Concorso Regione Campania - Quiz disciplinari RIPAM per la prova preselettiva

Cod. 350/A Pag. 304

Prezzo €22,00

Prezzo Scontato €18,70

Acquista

Info

articoli correlati

13/09/2019

Concorso Vigili Urbani Comune di Napoli: bando per 96 posti

Come partecipare al concorso e in che modo iniziare a prepararsi

06/09/2019

Concorso giornalisti RAI 2019: pubblicato bando per 90 posti

Vuoi diventare un giornalista? Ecco il bando RAI

06/09/2019

Concorso Agenzia delle Dogane: bando per 20 assistenti doganali

Assistenti doganali per la Direzione Interregionale per la Liguria, il Piemonte e la Valle d’Aosta – sedi di Genova

05/09/2019

Concorsi pubblici 2019 in scadenza per diplomati e laureati: migliaia di posti disponibili

Sintesi dei concorsi caldi del momento per lo sprint di fine estate

20/08/2019

Concorsi per laureati in scadenza: migliaia di posti disponibili

Concorsi in scadenza tra fine agosto e inizio settembre

03/08/2019

Concorso da 70 specialisti tecnici AVEPA 2019: pubblicato il bando

In Gazzetta Ufficiale il bando di concorso per specialisti tecnici agroforestali