• 10/10/2018
  • Enti locali: i concorsi più importanti della settimana

  • Operai provetti, Agenti di Polizia municipale, Istruttori direttivi tecnici
  • Torna la nostra consueta rubrica in cui vi proponiamo quelli che sono i concorsi più importanti e interessati pubblicati nelle ultime Gazzette Ufficiali; si tratta, come al solito, di concorsi per diplomati o per laureati.
     

    Concorsi per diplomati 

    Comune di Montebelluna (Treviso) – Agenti di polizia locale – Domande entro il 2 novembre 

    Il Comune di Montebelluna ha reso nota, nella Gazzetta Ufficiale n.78 del 02-10-2018, di aver avviato una procedura selettiva per due agenti di polizia locale, di categoria C, da assegnare al corpo di “Polizia Locale” a tempo pieno e indeterminato.
    Per partecipare al concorso è necessario  essere in possesso di diploma di maturità e patenti di guida A e B ed avere un’età massima di 40 anni.
    La domanda deve essere presentata al Comune entro il 2 novembre a mano, con raccomandata A/V oppure tramite PEC, utilizzando il modello predisposto dal sito del Comune insieme alla ricevuta del versamento della tassa di 3,90€.
    Il concorso prevede lo svolgimento di una prova preselettiva, nel caso in cui le domande fossero più di 50, due prove scritte (di cui una dal contenuto teorico-pratico) ed infine una prova orale.


    Entrambe le prove scritte si terranno il 22 novembre e verteranno sul seguente programma:

    • Diritto amministrativo, con particolare riferimento alle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;
    • Nozioni di diritto penale e procedura penale;
    • Norme di depenalizzazione e procedimento sanzionatorio amministrativo;
    • Ordinamento degli enti locali (D.Lgs. 18.8.2000, n. 267 e successive modificazioni);
    • Codice della strada e relativo regolamento;
      Legislazione in materia di funzioni e servizi comunali, con particolare riguardo alle attività e competenze del servizio di Polizia Locale;
    • Legislazione nazionale sull’ordinamento della Polizia Locale e normativa della Regione Veneto in materia di Polizia Locale;
    • Disciplina del rapporto di pubblico impiego, con particolare riferimento al personale degli enti locali.

     

    Provincia di Piacenza – Operai provetti – Domande entro il 2 novembre

    Sulla Gazzetta Ufficiale n.78 del 02-10-2018 è stato pubblicato per la Provincia di Piacenza il bando di concorso per 2 posti, a tempo indeterminato e orario pieno, da Operai provetti, categoria giuridica B3 e posizione economica B3, con riserva di un posto a favore dei volontari delle FF.AA. 

    Dal momento che le mansioni da svolgere risultano particolarmente tecniche, oltre al diploma, è richiesta la patente di tipo CE. Tra le sue competenze infatti troviamo: la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, della segnaletica verticale e orizzontale, dei manufatti stradali in genere con possibilità anche di esecuzione di attività manutentive su superfici verdi, edifici nonché l’utilizzo di macchine operatrici, autocarri, sollevatori e piccoli interventi elettrici.
    Trattandosi di un concorso per soli esami, non è data la possibilità ai candidati di presentare titolo di servizio o vari, eccetto quelli relativi alle preferenze stabilite dalla legge.
    La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 2 novembre secondo le modalità indicate dal bando (ossia a mano presso la sede della Provincia, con raccomandata A/V, con PEC o Fax) e, ne caso in cui fosse presentato un elevato numero di domande, si procederà con una prova preselettiva, seguita poi dalle canoniche prove scritte, pratica e orale.
    La prova scritta consisterà nella somministrazione di quesiti attinenti nozioni elementari sull’ordinamento provinciale, sui diritti e doveri dei dipendenti pubblici, sulla normativa in tema di sicurezza sul lavoro e codice della strada e sarà completamente diversa dalla prova pratica che, invece, è tesa ad accertare le capacità di utilizzo dei mezzi e/o delle attrezzature in uso per lo svolgimento delle mansioni di lavoro e/o nella formazione e messa in opera di un piccolo manufatto edile.
    La prova orale, infine, sarà corredata da un colloquio motivazionale. 

     

    Concorsi per laureati 

    Università di Napoli “Federico II” – Funzionari amministrativi-gestionali – Domande entro il 1° novembre 

    Con la Gazzetta Ufficiale n.78 del 02-10-2018, l’Università “Federico II” di Napoli ha pubblicato diversi bandi di concorso ta cui uno per 2 posti da assegnare all’area amministrativa-gestionale, in categoria D. 

    La ricerca di personale è stata indetta per le esigenze dell'Ufficio relazioni internazionali e riguarda coloro che hanno conseguito un titolo di laurea (ex diploma di laurea, triennale, specialistica o magistrale) ed una certificazione di lingua inglese di livello almeno B2 secondo il Quadro comune Europeo di riferimento.
    La domanda di partecipazione, la cui compilazione viene dettagliata dall’art. 4 del bando e che deve essere trasmessa sul sito www.unina.it, deve essere presentata entro il 1° novembre secondo la procedura telematica indicata dal bando e previo versamento della tassa di concorso di 10,33€.
    Non essendo prevista una prova preselettiva, il concorso si svolgerà con una prova scritta ed una prova orale, i cui programmi d’esame sono indicati di seguito. 

    La prova scritta (che potrebbe essere anche a contenuto teorico-pratico) verterà su:

    • principali programmi europei ed internazionali di mobilità studentesca e delle relative fonti di finanziamento;
    • progetti, accordi e partenariati internazionali (UE ed extra-UE) con il coinvolgimento di Università straniere, enti di ricerca ed organismi internazionali;
    • sviluppo di una progettualità inerente l'internazionalizzazione della ricerca e della didattica delle Università, il monitoraggio e la rendicontazione dei relativi progetti;
    • legislazione Universitaria, con particolare riguardo alla normativa relativa all'iscrizione degli studenti stranieri all’Università ed il riconoscimento dei titoli di studio esteri.

    La prova orale verterà sugli argomenti della prova scritta e sarà volta, inoltre, ad accertare:

    • approfondita conoscenza della lingua inglese,  conoscenza dell'altra lingua straniera scelta dal candidato tra francese, spagnolo o tedesco;
    • capacità di relazione e di comunicazione con i principali stakeolders (studenti, docenti, personale amministrativo, responsabili di enti finanziatori e di imprese per il collocamento nel mondo del lavoro) in italiano, in inglese e nell'ulteriore lingua straniera scelta 
    • orientamento al problem solving complesso, al lavoro di gruppo ed a gestire le complessità relazionali;
    • conoscenza degli strumenti di office automation, web e networking e principali applicativi per sistemi windows (in particolare word, excel, powerpoint).
     
  •  
  • Alessio Caiaffa
     
  • Se avete suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivete a blog@simoneconcorsi.it
  • Condividi sul tuo social
  •