• 07/01/2019
  • Concorso Agenzia delle dogane: bando per 20 funzionari doganali

  • Selezione per funzionari da assumere nel territorio della Provincia Autonoma di Bolzano
  • Sulla Gazzetta Ufficiale n. 1 del 4 gennaio 2019, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato un bando di concorso da venti posti nella terza area, fascia retributiva F1, profilo professionale di funzionario doganale da impiegare nel territorio della Provincia Autonoma di Bolzano.

    L'intenzione di assumere nuove risorse tra le schiere dell’ente pubblico era già stata formalizzata in una determinazione del direttore interprovinciale delle Dogane di Bolzano e Trento (prot.  n. 11836 del 26 novembre 2018) che aveva ravvisato l’urgente necessità di avviare una procedura concorsuale.
    Atteso che le carenze di personale, con profilo professionale di funzionario doganale, riguardano la Direzione interprovinciale di Bolzano e Trento, solo la Provincia Autonoma è stata interessata dalla selezione.
    Sul sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (adm.gov.it) sono reperibili il bando di concorso, la domanda di partecipazione e la tabella di preferenza.

    Chi può partecipare al concorso all’Agenzia delle Dogane?

    Per partecipare al concorso è richiesto il diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, economia e commercio o titoli equipollenti. Sono comunque sufficienti anche i titoli di studio di I livello, denominati laurea (L), previsti dall’art. 3 del regolamento adottato dal Ministro dell’Università, dell’Istruzione e della Ricerca con decreto del 22 ottobre 2004, n. 270.

    Inoltre, dal momento che la procedura di selezione si estende alla Provincia Autonoma di Bolzano, il bando sottolinea di come le assunzioni dovranno essere effettuate tenendo conto delle proporzioni normative per il bilinguismo dei candidati.
    A tal fine, si richiede la conoscenza delle lingue italiana e tedesca, comprovata da attestato riferito al diploma di laurea oppure da titolo equipollente, e l’appartenenza o aggregazione a uno dei tre gruppi linguistici (tedesco, italiano o ladino), attestata da apposito certificato.
    Si ricorda che per partecipare è richiesta la posta elettronica certificata (PEC) con cui si dovranno inviare le domande di partecipazione entro il 4 febbraio. 

    Concorso Agenzia delle Dogane: le prove

    La procedura di selezione consiste nelle seguenti prove da sostenere nella lingua, italiana o tedesca scelta al momento della presentazione della domanda: 

    • una prova preselettiva (eventuale);
    • due prove scritte; 
    • una prova orale.

    Qualora il numero delle domande di partecipazione sia pari o superiore a cinquecento, sarà effettuata una prova preselettiva che consisterà in una serie di quiz, a risposta multipla, miranti ad accertare le capacità matematiche, logiche e deduttive del candidato, nonché il grado di conoscenza della lingua inglese.

    Le prove scritte consistono nella redazione di un elaborato sintetico, nella soluzione di un caso concreto ovvero nella predisposizione di documenti e nella compilazione di un questionario a risposta multipla.
    Le materie oggetto di valutazione sono:

    • diritto tributario; 
    • diritto civile e commerciale; 
    • diritto amministrativo; 
    • elementi di diritto penale; 
    • elementi di economia aziendale; 
    • scienza delle finanze; 
    • principi di contabilità pubblica; 
    • elementi di diritto internazionale e comunitario; 
    • normativa in materia di dogane e accise.

    Nella prova orale si aggiungono anche nozioni relative a: fini istituzionali, attribuzioni, organi e attività dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni pubbliche, ai sensi del D.Lgs. 165/2001 e successive modifiche e integrazioni, ordinamento giuridico amministrativo, storia e geografia della provincia di Bolzano, conoscenza dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse e lingua inglese.

     
  •  
  • Alessio Caiaffa
     
  • Se avete suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivete a blog.simoneconcorsi@simone.it
  • Condividi sul tuo social
  •