• 11/02/2019
  • Condividi sul tuo social
  • Concorso docenti: pubblicato il decreto sui corsi per l’abilitazione al sostegno

  • Nuovi dettagli sui corsi per ottenere l’abilitazione al sostegno
  • È stato finalmente pubblicato il decreto-guida (qui in formato PDF) per “i percorsi di specializzazione sul sostegno agli alunni e alle alunne con disabilità della scuola dell'infanzia e primaria e della scuola secondaria di I e II grado”.
    Il  decreto, datato 8 febbraio 2019, getta le fondamenta per i bandi di accesso ai corsi di specializzazione che consentiranno, una volta portati a termine, di ottenere l’abilitazione per partecipare ai concorsi per docenti (chiaramente sui posti relativi al sostegno).
    Sono stati modificati i requisiti di accesso previsti in precedenza grazie ad una parziale modifica ed integrazione del precedente D.M. del 30 settembre 2011 (il cd. D.M. "sostegno").
    Premettendo che i nuovi percorsi di specializzazione saranno previsti dai diversi Atenei universitari italiani, vediamo le novità più importanti.

     

    Requisiti: chi potrà partecipare ai corsi di specializzazione?


    Per la scuola di infanzia e primaria potranno partecipare i candidati in possesso di:

    • laurea in Scienze della formazione primaria; oppure
    • diploma magistrale, ivi compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali; oppure
    • un titolo analogo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

    Per la scuola secondaria di primo e secondo grado potranno partecipare i candidati in possesso di:

    • il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2 dell’articolo 5 del decreto legislativo con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado (quindi abilitazione oppure laurea + 24 CFU);
    • analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente.

    Più dettagliatamente requisiti previsti sono:

    • l’abilitazione già conseguita in passato; oppure
    • il titolo di laurea + 24 CFU in discipline antropologiche, psicologiche, pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche.

    Potrà accedere ai corsi di specializzazione chi  ha  conseguito un titolo di laurea ed abbia portato a termine almeno tre annualità di servizio, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, anche non successive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo Il, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124, su posto comune o di sostegno, presso le istituzioni del sistema educativo di istruzione e formazione.

     

    Le prove: come si accederà ai corsi di specializzazione?

    Le prove di accesso sono organizzate dagli Atenei, tenendo conto delle specifiche esigenze dei candidati con disabilità o con DSA.
    Come prova preliminare (o preselettiva) è previsto un test scritto, della durata di 2 ore, che si comporrà di 60 quesiti di cui almeno 20 volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana.
    È ammesso alla prova, ovvero alle prove di cui all'articolo 6 comma 2, lettera b) del d.m. sostegno, un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili nella singola sede per gli accessi (nonché tutti i candidati con l’ultimo punteggio utile ad ex aequo).

    La prova o le prove scritte verteranno su:

    • competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola;
    • competenze su empatia e intelligenza emotiva;
    • competenze su creatività e pensiero divergente;
    • competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

    Come sono organizzati i corsi?

    I corsi si concludono, di norma, entro il 30 giugno dell'anno accademico di riferimento.
    Le assenze sono accettate nella percentuale del 20% di ciascun insegnamento e, l’eventuale recupero, potrà essere effettuato con modalità definite dai titolari degli insegnamenti.
    Per il tirocinio e per i laboratori vige l'obbligo integrale di frequenza delle attività previste. Per i soggetti che hanno già conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno in un altro grado di istruzione e risultino utilmente collocati in graduatoria di merito, ovvero ammessi in soprannumero sono previsti percorsi abbreviati, fermo restando l'obbligo di acquisire i 9 crediti di laboratorio e i 12 crediti di tirocinio. 

    Decreto Miur 8 Febbraio 2019 

    Decreto Sostegno

    Alessio Caiaffa

     
  • Decreto Sostegno 2019
     
  • Alessio Caiaffa
     
  • Se avete suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivete a blog.simoneconcorsi@simone.it
  • Condividi sul tuo social
  •  

Volumi Collegati

TFA Insegnante di Sostegno Infanzia e Primaria
TFA Insegnante di Sostegno Infanzia e Primaria

Cod. TF16/1A Pag. 672

Prezzo €36,00

Prezzo Scontato €30,60

Prezzo ebook pdf €25,49

Acquista

acquista pdf

Info

TFA Insegnante di sostegno - Nella scuola secondaria di I e II grado
TFA Insegnante di sostegno - Nella scuola secondaria di I e II grado

Cod. TF16/1B Pag. 704

Prezzo €36,00

Prezzo Scontato €30,60

Prezzo ebook pdf €25,49

acquista pdf

Info