• 02/01/2018
  • Concorso INPS - T.A.R. Lazio e B2: dietrofront nel cautelare

  • Il bando INPS per 365 analisti del processo è stato oggetto di un nuovo provvedimento del T.A.R. Lazio
  • Nel corso degli ultimi giorni ci sono stati nuovi rilevanti sviluppi sulla certificazione di lingua inglese B2. Il 27 dicembre 2017 infatti, il T.A.R. Lazio si è espresso – ancora una volta – sulla presunta illegittimità del bando di concorso indetto dall’INPS per la parte in cui si subordina l’accesso alle prove solo ai candidati in possesso di una valida certificazione di lingua inglese di livello (almeno) B2.

    Diversamente dalla precedente pronuncia che ha fatto molto discutere, questa volta il T.A.R. ha deciso di non accogliere l’istanza cautelare ex art. 56 c.p.a. nel decreto emanato a seguito di un ricorso collettivo.

    In particolare, lo si legge chiaramente quando si scrive nel provvedimento: “Ritenuto che la ridetta istanza non appaia suscettibile di accoglimento in ordine alla contestata arbitrarietà e sproporzionalità della clausola del bando che prevede il possesso della certificazione – in corso di validità – di conoscenza della lingua inglese pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento, avuto anche riguardo alla giurisprudenza sull’argomento: TAR Lazio, III bis, 19 ottobre 2017, n. 10503, seppure con riferimento a procedure concorsuali presso altra amministrazione”. La sentenza presa in considerazione come appiglio in giurisprudenza precedente riguardava la legittimità della medesima certificazione B2 che però, in quella sede, veniva sancita a tutti gli effetti con un’estesa motivazione (anche se modellata sul caso di specie, in particolare un concorso per docenti).

    In questa nuova istanza cautelare non è sotto accusa soltanto la certificazione linguistica richiesta, ma anche le modalità di partecipazione al concorso tramite l’invio delle domande, previsto soltanto in via telematica.

    Ciò comporterebbe, secondo gli interessati, non soltanto il blocco delle compilazioni per coloro che non sono in possesso dei requisiti, ma anche l’impossibilità di presentare domande in forma cartacea.

    La trattazione collegiale avverrà in data 26 gennaio. 

     

     

    SEGUICI SU FACEBOOK
    Se desideri essere informato su i prossimi concorsi seguci anche sulla la pagina di Simone Concorsi e iscriviti al gruppo ufficiale.

    Ti ricordiamo che, per questo concorso la casa editrice ha attivato un gruppo di studio.

     

     
  •  
  • La redazione
     
  • Condividi sul tuo social
  •